Dysneyland LA – The Happiest Place in the World

Quando la notte sono rientrata in albergo, mi sembrava ancora di essere immersa in quell’atmosfera fantastica, fatta di immagini, colori, emozioni, profumi, dolci, giochi d’acqua, sorrisi!E’ una città, una piccola città, una città delle fiabe. Ad ogni angolo rischi di veder spuntare un drago o un principe, un cane o un topolino… E le vetrine! Orge di caramelle e zucchero filato, gelati, cioccolata, lecca-lecca giganti. Mai vista né sognata una cosa simile.
Mi ha riempito gli occhi e il cuore. Ad ogni passo speravo che il tempo si fermasse, che non arrivasse mai il momento di dover andare via.
Ci ho passato 12 ore senza stancarmi!

Disneyland ci sono in realtà due parchi: quello classico, quello ideato e voluto da Walt, e California Adventures un moderno lunapark, meno disneyano ma decisamente avvincente.

Entrando nel parco si trova per prima cosa la stazione centrale: un trenino che sembra uscito da un cartone fa il giro del parco fermandosi nelle stazioni locali di FrontierlandFuturland Toontown. I vari quartieri di questa città della fantasia trasportano i visitatori in altri mondi e altri tempi. Ci sono giochi per grandi e piccini, negozi a tema, ristoranti a tema e personaggi bizzarri.
Main Street è l’introduzione logica a tutto ciò con una simpatica anteprima delle sorprese del parco. Va dalla stazione al centro. E’ possibile veder passare di tutto e non perdetevi la Parade: una vera e propria festa di tutti i personaggi Disney.

California Adventures è invece un luogo più tranquillo, almeno per i viali e sui ponticelli. I giochi sono invece altrettanto emozionanti: montagne russe da sballo, il rafting con gli orsi, le passeggiate nella riserva con tanto di rangers.

Tutto il giorno in giro, tra la folla, spesso in fila (anche se c’è un intelligente sistema di fast pass a prenotazione), con il naso in su per non perdersi nessuna meraviglia! Poi viene la sera e alle 21.30 il tripudio di fuochi artificiali. Mai visto uno spettacolo di fuochi tanto ben costruito e spettacolare! E sembra non finire mai! Penso sia durato almeno mezz’ora senza prendere fiato.
Dopo un po’, quando meno te lo aspetti, inizia lo spettacolo di congedo, la “buonanotte” della famiglia dei cartoni a tutti gli ospiti: giochi d’acqua, proiezioni, musiche, vascelli pirata e cannonate, draghi e fuochi sull’acqua.

Mi piacerebbe vivere in questa città!
Buon divertimento!